Un click discreto

Erano gli anni 60 e mio padre aveva acquistato una Rolleiflex T , una fotocamera all’epoca piuttosto lussuosa. Ha due obiettivi sovrapposti e per inquadrare si abbassa la testa e si guarda giù nel mirino a pozzetto. Appare un’immagine speculare, si mette a fuoco con una grande morbida manopola e fa un click discreto e preciso preciso, proprio tedesco. Lui trovava sempre il tempo per noi ragazzi: trascorrevamo interminabili serate a costruire fantastiche case con i Lego, a insaputa di […]

Quella magia

Nonna Gina dopo la morte di nonno Angelin aveva rilevato la tabaccheria sul Liston di piazza Brà. Mia nonna era un personaggio formidabile, non aveva terminato le elementari ma quando entrava uno straniero in negozio capiva al volo cosa desiderava sia parlasse tedesco o inglese, lasciando a bocca aperta le commesse. Ospitava me e mio fratello in una grande stanza con due lettoni che dava sul Liston. Negli scuri a veneziana c’era un piccolo foro e la mattina le ombre […]